Cesare Basile /

Per nome

Ora passo da bocca
Alla bocca più buia
Non so dire da quando
Nè come
E da mano alla mano
Che mi coglie a inciampare
Mentre mimo l'amore

Ma il tuo scialle stanotte
È una persiana crudele
Fa filtrare soltanto
Il ricordo
Le tue dita che si poggiano
Sulle mie labbra
A trovare il silenzio

Alle volte per strada
Qualcuna ha i tuoi occhi
O la donna che serve
Al bancone
Io la guardo
E vorrei solamente
Chiamarla per nome